Le origini della Canapa e i suoi benefici

La Canapa è una pianta che ha origine nell’Asia Centrale, utilizzata sin dall’antichità per le sue proprietà terapeutiche e ludiche soprattutto dai popoli di India, Cina, Medio Oriente e Asia Sud-Orientale.

A partire dagli anni ’50 c’è stata una grande produzione di cannabis in Italia, solo che verso la fine degli anni ’30 partì dagli Stati Uniti una campagna di demonizzazione e con il Marijuana Tax Act, venne proibito il suo utilizzo, con influenze catastrofiche anche nel resto del mondo, arrivando a far quasi scomparire le sue coltivazioni.

Quali sono le proprietà e benefici

Le proprietà dei semi di canapa sono dovute soprattutto all’alta presenza degli acidi polinsaturi che li rendono preziosi per combattere e prevenire diversi disturbi tra i quali:

  • arteriosclerosi
  • disturbi cardiovascolari
  • colesterolo
  • artrosi
  • malattie del sistema respiratorio (asma, sinusite, tracheite)
  • eczemi
  • acne

I semi di canapa sono davvero una medicina naturale e un’assunzione costante può contribuire a mantenere in buona salute diverse ghiandole e muscoli e rinforzare il sistema nervoso.

Tra i prodotti alla Canapa più utilizzati c’è l’Olio di canapa.

L’olio di canapa viene venduto prevalentemente nei negozi di alimentazione biologica, va tenuto lontano da fonti di calore e luminose e una volta aperto si conserva in frigorifero.

L’olio ricavato dai semi di canapa è un prodotto naturale dalle doti davvero straordinarie. La molteplicità dei suoi benefici è dovuta in particolare alla presenza di acidi grassi essenziali e principi attivi che lo rendono un rimedio naturale antiossidante, antinfiammatorio e immunomodulante.

Un apporto quotidiano di olio di semi di canapa nella misura di 1 cucchiaino da tè al giorno, a livello preventivo, e da 1-3 cucchiai da tavola da distribuire nella giornata hanno dimostrato risultati eccellenti in caso di disturbi del sistema osteoarticolare e muscolare.

Usare periodicamente l’olio di canapa contribuisce all’abbassamento del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue, con una conseguente riduzione del rischio di trombosi, ipertensione, vasculopatie e aterosclerosi e le malattie cardiovascolari in genere, perché mantiene elastiche le pareti dei vasi sanguigni.

L’olio di canapa è inoltre usato per la cura dell’asma, sinusite, tracheite e diverse affezioni respiratorie.

sia delle basse che delle alte vie respiratorie affezioni della pelle in genere: dermatiti atopiche e secche, psoriasi, herpes, eritemi, vitiligine, eczemi, micosi e per tutte le infiammazioni o irritazioni localizzate.

Può inoltre migliorare le condizioni della cute affetta da acne.

Oltre che all’assunzione per bocca, si applica anche direttamente sulla zona da trattare per ridurre i pruriti e le infiammazioni.

Efficace anche per la cura dei funghi alle unghie (onicomicosi) patologie a carico del tratto gastro-intestinale e del fegato.

Aiuta in casi di infezione cronica della vescica, di colite ulcerativa, nel trattamento dell’intestino irritabile e negli squilibri del sistema ormonale femminile.

Le cisti ovariche, dolori mestruali, fibrocisti mammarie, è utilissimo per la sindrome premestruale e nella menopausa, perché combatte l’osteoporosi, i problemi di natura neurologica e psichica.

Rinforza il sistema nervoso, per questa ragione viene impiegato per curare problemi di apprendimento, deficit della memoria, difficoltà di concentrazione e mancanza di attenzione, depressione cronica e depressione post-parto, disturbi del linguaggio e caratteriali, autismo, nevrosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *